Passa a contenuti principali

Bing Ads Editor semplifica i processi di ottimizzazione grazie alla possibilità di perfezionare le campagne PPC per Mac e Windows anche offline.

Al termine di questo modulo formativo, sarai in grado di:

  • Utilizzare le funzionalità del menu Ricerca di parole chiave .
  • Modificare le parole chiave nella Raccolta condivisa.
  • Utilizzare lo strumento di stima delle offerte per parole chiave e piazzare offerte ottimali.
  • Utilizzare il targeting per gruppo di destinatari per migliorare la strategia di offerta.
  • Modificare in blocco le impostazioni di targeting e delle offerte incrementali.

Ricerca di parole chiave

Con Bing Ads Editor puoi scoprire nuove parole chiave e offerte utilizzando gli strumenti di ricerca di parole chiave, e poi aggiungerle alle tue campagne in pochi istanti.

Dal livello account, campagna o gruppo di annunci, seleziona una parola chiave e scegli Trova parole chiave correlate. Un elenco di parole chiave simili compare insieme ad altri dati sul rendimento, come impressioni, CTR e CPC. Se cerchi parole chiave adeguate alla lingua di un sito Web specifico, fai clic su Ottieni parole chiave da un sito Web e immetti un URL.

A questo punto puoi selezionare le parole chiave facendo clic sulle caselle di controllo accanto a ogni parola. Nel menu a discesa Aggiungi parole chiave selezionate a: scegli se aggiungerle come parole chiave di un gruppo di annunci o come parole chiave negative di una campagna o di un gruppo di annunci. Come sempre, per le operazioni che effettui in Bing Ads Editor, ricorda di sincronizzare le tue modifiche per renderle attive online.

Modifiche di parole chiave

Con Bing Ads Editor, è possibile modificare le parole chiave esistenti e anche le loro offerte e i loro stati e tipi di corrispondenza. È inoltre possibile aggiungere le parole chiave in blocco.

Per modificare lo stato, il tipo di corrispondenza o l’offerta di una parola chiave esistente, fai clic su Campagne nella parte superiore della pagina. Fai clic sulla scheda Parole chiave.

Cerca nella tabella la parola chiave da modificare. Assicurati che la parola chiave che selezioni sia associata alla campagna giusta e al gruppo di annunci corretto. Se pensi ti sia utile, puoi visualizzare le parole chiave per campagna o per gruppo di annunci facendo clic nell’intestazione della colonna appropriata.

Passa il mouse sul valore di Stato, Tipo di corrispondenza o Offerta corrente che desideri modificare e fai clic sulla piccola icona a penna che compare. Modifica quindi il valore desiderato. Al termine delle modifiche, fai clic su Salva (nell’angolo in alto a sinistra della tabella).

Modifiche di parole chiave

Allo stesso modo, in Bing Ads Editor si possono modificare facilmente anche le parole chiave negative.

Modifiche di parole chiave

La funzionalità Raccolta condivisa in Bing Ads e Bing Ads Editor porta la gestione delle parole chiave negative a un altro livello, consentendoti di applicare a più campagne un’unica modifica.

Puoi tagliare, copiare e incollare parole chiave negative da un elenco condiviso a un altro. Vai a Raccolta condivisa > Parole chiave negative > Parole chiave negative nell'elenco. Seleziona le parole chiave da copiare, fai clic con il pulsante destro del mouse e taglia o copia. Puoi quindi incollare le parole chiave negative che hai tagliato o copiato, in un altro elenco, in una data campagna o in un dato gruppo di annunci. Analogamente, puoi fare clic con il pulsante destro del mouse, tagliare o copiare le parole chiave negative già presenti in una campagna o in un gruppo di annunci, e aggiungerle a un elenco condiviso, a un'altra campagna o a un altro gruppo di annunci.

Puoi anche trascinare la selezione di un elenco condiviso dalla scheda Elenchi di parole chiave negative a una campagna nel riquadro Browser, per associare l'elenco alla campagna.

Parole chiave negative

Stima dell'offerta per le parole chiave

Le stime delle offerte consigliate da Bing Ads Editor ti aiutano a impostare le offerte per le parole chiave, o a sfruttare i consigli come riferimento per evitare alle tue offerte di calare troppo.

Per ottenere la stima di un'offerta, scegli una parola chiave. Quindi, nel menu a discesa Offerta stimata, fai clic su Ottieni stime offerta. Nel foglio aperto compaiono le offerte suggerite per le tre diverse posizioni ambite: Offerta stimata prima pagina, Offerta stimata linea principale e Offerta stimata posizione migliore. Se le parole chiave non ottengono stime di offerta, il motivo è che sono già competitive o che i dati necessari non sono disponibili.

Offerta stimata

Ora, seleziona le parole chiave con gli importi di offerta che desideri modificare. Dall’elenco a discesa Offerta stimata, scegli Applica offerta stimata per la prima pagina, per la posizione linea principale o per la posizione migliore.

Leggi gli approfondimenti sull’ottimizzazione delle parole chiave e guarda un video sull’uso di Bing Ads Editor.

Targeting per gruppo di destinatari

Con Bing Ads Editor, impostare contemporaneamente più target e offerte incrementali per più campagne o gruppi di annunci è molto semplice.

Seleziona una campagna o un gruppo di annunci e nel riquadro Editor e fai clic su Targeting. Nell'esempio seguente, abbiamo fatto clic su Pianificazioni annunci, e abbiamo impostato il target a livello della campagna. Per impostare periodi specifici, è sufficiente selezionare con un clic le rispettive caselle di controllo.

Quindi, fai clic sulla cella Rettifica offerta nella tabella di riepilogo. Per ogni fascia oraria desiderata, seleziona la percentuale di aumento dell'offerta che intendi applicare. Dopo che Bing Ads Editor sarà stato sincronizzato, il targeting per ora del giorno impostata sarà applicato a tutti gli annunci della campagna in questione.

Ricorda che con il Targeting per dispositivo, desktop, computer portatili e tablet sono riuniti sotto un unico targeting per dispositivo. Puoi rettificare le tue offerte per desktop da un minimo di 0% a un massimo di +900%. Anche le possibilità di rettificare le offerte per tablet e dispositivi mobili sono state ampliate e ora puoi scegliere da un minimo di -100% a un massimo di +900%.

Remarketing sui motori di ricerca

Il remarketing sui motori di ricerca ti consente di migliorare il ritorno sugli investimenti ottimizzando le campagne per gruppi di destinatari specifici, corrispondenti alle persone che hanno già visitato il tuo sito Web.

Per prima cosa occorre creare un elenco di remarketing per definire i destinatari in base alle azioni intraprese dagli utenti sul tuo sito Web. Quindi occorre associare questo elenco di remarketing a un gruppo di annunci e ottimizzare tale gruppo di annunci rettificando le offerte, personalizzando gli annunci o ampliando le parole chiave.

Prima di segmentare il tuo pubblico di destinatari utilizzando gli elenchi di remarketing, è inoltre necessario configurare la funzionalità Universal Event Tracking (UET) per consentire a Bing Ads di raccogliere dati dal tuo sito Web. Dopo avere creato l’elenco in Bing Ads, puoi associarlo a un gruppo di annunci e impostare una rettifica di offerta in Bing Ads Editor.

Leggi l’approfondimento sull’associazione di un gruppo di destinatari a un gruppo di annunci in Bing Ads Editor.

Bing Ads Editor

In Mostra cronologia traffico, puoi esaminare i dati di ricerca delle parole chiave dei tre mesi precedenti e ottenere una stima del loro utilizzo per il mese corrente.

Fai clic su Dati demografici età per visualizzare la percentuale delle ricerche della parola chiave effettuate da utenti di sei diverse fasce di età. Fai clic su Dati demografici sesso per visualizzare la percentuale delle ricerche della parola chiave effettuate da uomini, donne o utenti che non hanno specificato il proprio sesso. Puoi usare i dati relativi a età e sesso per aumentare la frequenza di recapito del tuo annuncio al tuo pubblico di destinazione.

Annunci di testo espansi

Se le tue campagne includono ancora annunci di testo normali, puoi esportarli nel formato espanso, fare le modifiche necessarie e importarli di nuovo come annunci di testo espansi.

Gli annunci di testo espansi funzionano perfettamente su dispositivi mobili, tablet e PC, ti consentono di creare call-to-action più convincenti e di aumentare le conversioni. Ad esempio, Bing Ads Editor ti fa risparmiare tempo grazie allo strumento Google Import con cui puoi importare direttamente le tue campagne con ETA dal tuo account Google Ads al tuo account Bing Ads.

Campagne acquisti Bing Shopping

Le campagne Bing Shopping ti offrono un modo nuovo per organizzare, monitorare e ottimizzare i tuoi annunci prodotto. Bing Ads Editor supporta la gestione in blocco di tutte le campagne acquisti e tutti i gruppi di prodotti e gli annunci prodotto.

Le modifiche in blocco vengono eseguite dal menu Modifica delle schede Campagne, Gruppi di annuncio, Annunci, Parole chiave, Gruppi di destinatari e Target automatici.

Errori e avvisi

In Bing Ads Editor puoi facilmente consultare i tuoi errori, avvisi e opportunità tramite le funzionalità seguenti:

  • In caso di errore compaiono delle icone di notifica nella colonna Tipo di notifica della griglia di riepilogo.
  • E nella parte superiore della griglia di riepilogo sono presenti barre di notifica. Per impostazione predefinita, la colonna dei messaggi di notifica non è visualizzata nella griglia di riepilogo , ma puoi selezionare la riga per visualizzare il messaggio nel riquadro Modifica.
  • Le notifiche a livello di account vengono visualizzate su una barra rossa nella parte superiore della griglia di riepilogo, e indicano quando e perché un account non è attivo.

Nella griglia di riepilogo, gli elementi con errori sono indicati da un cerchio rosso con un punto esclamativo (“!”). L'icona di errore compare anche nelle schede che contengono errori. I tipi di errore includono:

  • Notifiche di avviso: indicano potenziali comportamenti indesiderati, come i conflitti tra parole chiave negative.
  • Notifiche informative: forniscono ulteriori dettagli non correlati a problemi di recapito, come una revisione editoriale in sospeso.
  • Notifiche di opportunità: indicano opportunità di miglioramento, ad esempio le offerte basse.

Lo strumento di gestione Bing Ads Editor facilita il rilevamento degli elementi problematici. Ordina o filtra il tipo di notifica, oppure fai clic sul pulsante Visualizza errori nella barra Notifica errori. Nella schermata degli errori compaiono solo gli elementi che presentano errori. In questa vista è abilitata la colonna dei messaggi di errore in cui viene spiegato come correggere gli errori. Dopo avere corretto tutti gli errori, fai clic su Visualizza e seleziona la visualizzazione predefinita Tutti.

Se le campagne contengono dati che generano avvisi, la barra Notifica avvisi sostituisce la barra Notifica errori . Questo accade quando sei nella schermata Tutti . Fai clic sul menu Visualizza e scegli Avvisi per filtrare e visualizzare solo le notifiche di avviso.

Se modifichi i dati che generano gli avvisi e torni alla schermata Tutti , la barra Notifica informativa sostituirà la barra Notifica avvisi . Questo accade quando le campagne contengono dati che generano notifiche informative. Chiudi le barre di notifica per aumentare il tuo spazio di lavoro. Puoi comunque tornare a visualizzarle selezionando la schermata di menu Visualizza .

Riepilogo

Bing Ads Editor dispone di potenti funzionalità che non solo consentono di risparmiare tempo, ma facilitano l'ottimizzazione di più campagne alla volta.

Punti da ricordare:

  • Ottimizza le parole chiave con le funzionalità del menu Ricerca di parole chiave. 
  • Imposta i filtri prodotto delle campagne Bing Shopping per gestirle in blocco.
  • Esporta gli annunci di testo normali in formato espanso.
  • Lo strumento Stima offerta per parole chiave fornisce stime sulle offerte per le tre posizioni sulla pagina dei risultati: prima pagina, linea principale e posizione migliore.
  • Imposta i destinatari e le offerte incrementali per più campagne o gruppi di annunci con il targeting per gruppo di destinatari.
  • Utilizza lo strumento di gestione di Bing Ads Editor per visualizzare errori e avvisi.

Ti ringraziamo per avere letto questo modulo formativo sull'ottimizzazione delle campagne in Bing Ads Editor. Continua la formazione o sostieni l’esame per diventare un Professionista Accreditato Bing Ads.

Alcune funzionalità descritte in questo modulo formativo potrebbero non essere disponibili in tutti i mercati.