Passa a contenuti principali
Advertising

Le offerte e le regole automatiche di Bing Ads offrono maggiore controllo e flessibilità sui tempi di abilitazione delle campagne, rettifica dei budget e invio di avvisi e-mail. Con le regole automatiche, puoi cambiare automaticamente le offerte per le parole chiave, monitorare il rendimento di un gruppo di annunci e avviare o sospendere una campagna al momento prestabilito. 

Al termine di questa guida formativa, non solo saprai come funzionano i diversi tipi di offerte e regole automatiche di Bing Ads, ma sarai anche in grado di:

  • Creare una regola automatica per ottimizzare campagne, gruppi di annunci, annunci o parole chiave.
  • Aumentare le offerte o i budget in base agli obiettivi di rendimento che hai impostato per tasso di click-through, conversioni e altri fattori.
  • Configurare regole ricorrenti e flessibili che avviano o sospendono le tue campagne in base a data, periodo, budget o altri criteri definiti dall'utente.
  • Modificare, sospendere o eliminare le regole automatiche.

Come funzionano le regole automatiche e le offerte in Bing Ads

La maggior parte delle attività di pianificazione di campagne, offerte e budget, regolarmente eseguite da grandi e piccoli inserzionisti, possono essere tranquillamente gestite tramite le Regole automatiche di Bing Ads. La capacità di pianificare le rettifiche delle offerte sulle parole chiave con cadenza giornaliera, settimanale o mensile, offre un inestimabile risparmio di tempo e una maggiore efficienza.

Immagina, ad esempio, di eseguire una campagna con un budget limitato che varia di mese in mese. Come inserzionista, di sicuro non vorrai fissare l'orologio alle 23:58 nell'attesa di poter modificare i budget alla fine di ogni mese. Le Regole automatiche ti offrono la possibilità di avviare una campagna anche quando sei offline o in vacanza. Puoi aumentare automaticamente le offerte per le tue parole chiave o per i tuoi gruppi di annunci durante i picchi di afflusso delle festività, ricevere e-mail che ti avvisano quando le regole entrano in funzione ed effettuare modifiche quando ti è più comodo.

Esempi di offerte e regole automatiche comuni

Anche se dovrai sempre monitorare la tua campagna, puoi comunque automatizzare molte attività. Di seguito sono riportati alcuni esempi di come gli inserzionisti usano le offerte e le regole automatiche di Bing Ads in modo da semplificare la gestione delle campagne.

  • Per avviare e interrompere campagne in caso di eventi speciali, ad esempio il Black Friday o i saldi di fine stagione.
  • Per evitare che l'esaurimento del budget interrompa l'esecuzione delle campagne che presentano il rendimento migliore.
  • Per mantenere gli annunci sulla prima pagina.
  • Per evitare spese inutili su annunci o parole chiave a scarso rendimento.

Leggi l'approfondimento sulle modalità di impiego delle regole automatiche e sul loro processo di creazione.

Come creare una regola automatica di Bing Ads

Nelle schede Campagne, Gruppi di annunci, Annunci o Parole chiave, fai clic su Automatizza per vedere tutte le regole disponibili. Scegli cosa e quando vuoi che succeda. Fai clic su Salva.

Creazione di una regola automatica di Bing Ads

Come creare una regola automatica specifica

Supponiamo che desideri pubblicare annunci solo per un giorno, per un evento speciale come una svendita di Capodanno. E vorresti farlo senza doverti sedere alla scrivania a mezzanotte. Prima di creare le regole, devi creare la tua campagna per evento speciale, completa di parole chiave e annunci. Quindi devi impostare lo stato della campagna su Sospesa. Una volta pronta la campagna, devi creare la prima regola per avviarla e la seconda regola per sospenderla a fine giornata:

Fai clic su Campagne nella parte superiore della pagina, quindi sulla scheda Campagne. Fai clic su Automatizza e seleziona Abilita campagne quando... Quindi, applica le seguenti impostazioni:

Applica a: Campagne selezionate
Procedi come segue: Abilita campagne
Frequenza: Una volta, 1 gennaio, 00:00

Puoi anche creare una seconda regola per sospendere la campagna alla fine della giornata in questione. Fai clic su Campagne nella parte superiore della pagina, quindi sulla scheda Campagne. Fai clic su Automatizza e seleziona Sospendi campagne quando... Quindi, applica le seguenti impostazioni:

Applica a: Campagne selezionate
Procedi come segue: Sospendi le campagne
Frequenza: Una volta, 2 gennaio, 00:00

Per ulteriori informazioni, guarda il video Automatizzare campagne di Bing Ads.

Invia notifica quando...

Puoi anche impostare una regola automatica per ricevere una notifica via e-mail -- ma non per eseguire modifiche -- al momento del raggiungimento di alcuni criteri. In una delle schede Campagne, Gruppi di annunci, Annunci o Parole chiave, fai clic su Automatizza, quindi fai clic su Invia notifica quando.... Crea una regola nel modo spiegato in precedenza. Fai clic su Salva.

Quando i criteri impostati vengono raggiunti, riceverai un'e-mail di notifica.*

Strategie di ottimizzazione delle offerte

La configurazione della tua strategia di offerta rivela a Bing Ads in che modo vuoi gestire le offerte. Indipendentemente dalla strategia che usi, Bing Ads rispetterà sempre il tuo limite di budget. Attualmente, sono disponibili cinque opzioni di strategie di offerta: Manuale, CPC avanzato, Massimizza clic, Massimizza conversioni e CPA target.

Confronto delle strategie di offerta:

Creazione di una regola automatica di Bing Ads

  1. Con la strategia di offerta Manuale, tu imposti le offerte per parola chiave e gruppo di annunci che Bing Ads userà ogni volta.

  2. CPC avanzato (costo per clic) è la strategia di offerta predefinita quando crei una nuova campagna. Con CPC avanzato, tu imposti le offerte per parola chiave e gruppo di annunci, mentre Bing Ads le rettifica automaticamente in tempo reale per aumentare le possibilità di conversione. La tua offerta può essere aumentata nelle ricerche con maggiore probabilità di conversione e alzata nelle ricerche con minore probabilità di conversione (questa modifica sarà effettiva dopo aver applicato eventuali rettifiche in positivo o negativo alle offerte impostate).

  3. Con Massimizza clic, non è necessario impostare offerte per parole chiave o gruppi di annunci. Bing Ads imposta automaticamente le offerte in tempo reale per ottenere il maggior numero di clic possibile con il tuo budget. Si tratta di un limite opzionale che puoi impostare per assicurarti che Bing Ads non paghi più di un certo importo per ogni singolo clic.

  4. Con Massimizza conversioni, non è necessario impostare offerte per parole chiave o gruppi di annunci. Bing Ads imposta automaticamente le tue offerte in tempo reale per ottenere il maggior numero di conversioni possibile con il budget.

  5. Con CPA target (costo per acquisizione), non è necessario impostare offerte per parole chiave o gruppi di annunci. Alcune conversioni potrebbero avere un costo maggiore e altre inferiore, tuttavia Bing Ads tenterà il possibile per far sì che il costo medio per conversione sia in linea con il tuo target.
Leggi l’approfondimento sui cinque diversi stili di offerta automatica.

Strategia di offerta incrementale

Osserva la differenza tra la tua offerta e il CPC. Se il divario è notevole, puoi avviare test incrementali riducendo l'offerta. Ti suggeriamo di procedere su singole parole chiave e non di applicare riduzioni di offerte in blocco per evitare ripercussioni sul posizionamento della pagina.

Piccole rettifiche delle offerte incrementali possono aiutarti a ridurre il CPC e a garantire il mantenimento di quote impressioni e delle percentuali di quote dei clic soddisfacenti.

Puoi utilizzare le stime delle offerte nella scheda Parole chiave per ottenere ulteriori approfondimenti sul mercato e assistenza per le offerte.

Configurazione della strategia di offerta di una campagna

Imposta la strategia di offerta a livello di campagna. Per modificare la strategia di offerta di una campagna, fai clic sulla scheda Impostazioni della pagina Campagne. In Strategia di offerta, seleziona la strategia desiderata.

Questa strategia di offerta sarà applicata all'intera campagna, ma in qualsiasi momento potrai impostare una strategia di offerta manuale per parole chiave o gruppi di annunci specifici.

Modifica della strategia di offerta di una parola chiave o di un gruppo di annunci

Se desideri avere il controllo completo su offerte specifiche, puoi escludere una strategia di offerta della campagna per ogni gruppo di annunci o parola chiave.

Nella pagina Campagne, fai clic sulla scheda Gruppi di annunci o sulla scheda Parole chiave. Seleziona la casella di controllo accanto al gruppo di annunci o alla parola chiave in questione. In Strategia di offerta, scegli Usa offerta che ho impostato.

Modifica della strategia di offerta di una parola chiave o di un gruppo di annunci

Se desideri avere il controllo completo su offerte specifiche, puoi escludere una strategia di offerta della campagna per ogni gruppo di annunci o parola chiave.

Nella pagina Campagne, fai clic sulla scheda Gruppi di annunci o sulla scheda Parole chiave. Seleziona la casella di controllo accanto al gruppo di annunci o alla parola chiave in questione. In Strategia di offerta, scegli Usa offerta che ho impostato.

Procedure consigliate per Massimizza conversioni e CPA target

Per attivare Massimizza conversioni o CPA target, la tua campagna:

  • Non può avere come target località in paesi o aree geografiche diverse da Australia, Canada, Francia, Germania, Regno Unito e Stati Uniti.
  • Deve contenere almeno 15 giorni di dati di conversione.
  • Non può utilizzare un budget condiviso.

Per funzionare, le funzionalità Massimizza conversioni e CPA target richiedono tempo. Per ottenere risultati ottimali, tieni conto della seguente sequenza temporale:

Configurazione: devono essere avvenute almeno 30 conversioni nei 30 giorni precedenti. Per il CPA target, utilizza il CPA medio di questo periodo.

Periodo di apprendimento: Bing Ads ha bisogno di due settimane per comprendere e conoscere la tua campagna. Evita di modificare i budget o gli obiettivi di conversione durante questo periodo, altrimenti l'apprendimento potrebbe ricominciare da capo. Ti consigliamo di non valutare il rendimento della strategia di offerta in base a queste due settimane.

Esecuzione della campagna: la tua campagna deve essere eseguita per 2-4 settimane dopo il periodo di apprendimento (evita di modificare i budget o gli obiettivi di conversione, altrimenti l'apprendimento potrebbe ricominciare da capo), quindi inizia a valutare il rendimento della strategia di offerta.

Ritardo di conversione: tieni presente che le conversioni possono avvenire anche a una settimana dal clic associato.

Valutazione e rettifica: controlla il rendimento della campagna a partire dal periodo di apprendimento in forma aggregata e fai delle rettifiche se necessario. Per CPA target, ti suggeriamo di apportare rettifiche che non superino il 20% in più o in meno.

  • Tempistiche delle conversioni: quando le conversioni si verificano oltre sette giorni dopo i clic associati, è più difficile per Massimizza conversioni e CPA target eseguire offerte efficaci. Se la maggior parte delle conversioni si verifica oltre sette giorni dopo i clic associati, ti suggeriamo di non utilizzare Massimizza conversioni o CPA target.
  • Conversioni offline: se non vuoi o non puoi caricare conversioni offline ogni giorno, ti suggeriamo di non utilizzare Massimizza conversioni o CPA target. Per ottenere risultati ottimali, carica le conversioni offline entro due giorni dalla conversione.
  • Audience Ads: l'attivazione di Massimizza conversioni o CPA target renderà i tuoi annunci online non idonei al trasferimento in Microsoft Audience Ads.

Aspetto della strategia di offerta nella tabella

Nella tabella della scheda Gruppi di annunci o della scheda Parole chiave, la colonna Tipo di strategia di offerta indica la strategia di offerta in uso. Inoltre, nella colonna Offerta ricerca (scheda Gruppi di annunci) o nella colonna Offerta (scheda Parole chiave), il nome della strategia di offerta compare tra parentesi.

Informazioni sulla strategia di offerta nella tabella Parole chiave

Suggerimenti per l'uso delle regole automatiche e delle offerte di Bing Ads

Utilizzare i limiti, massimo e minimo, del CPC o le stime delle offerte

Gli annunci visualizzati nella prima pagina tendono a ottenere molti più clic di quelli che appaiono nelle altre pagine dei risultati di ricerca. Per pubblicare gli annunci in queste posizioni preziose, Bing Ads ti offre le stime delle offerte CPC da usare durante la configurazione delle offerte.

Nella scheda Parole chiave sono disponibili 3 tipi di offerte stimate che ti consentono di raggiungere la prima pagina in caso di corrispondenza esatta tra le tue parole chiave e le query di ricerca.

Stima dell'offerta per la prima pagina: l'offerta che ti serve per posizionare il tuo annuncio nella prima pagina dei risultati di ricerca.

Stima dell'offerta per la linea principale: la stima dell'offerta che ti serve per posizionare il tuo annuncio tra quelli presenti nella linea principale dei risultati di ricerca.

Offerta stimata posizione migliore: l’offerta che ti serve per posizionare il tuo annuncio in prima posizione nella parte superiore della prima pagina dei risultati di ricerca.

Le offerte stimate per la prima pagina, la linea principale e la posizione migliore indicano l'offerta da piazzare per raggiungere le posizioni migliori nelle pagine dei risultati di ricerca sul dispositivo o sui dispositivi selezionati come target. Ad esempio, se la tua campagna è attiva solo su dispositivi mobili, l'offerta stimata per la prima pagina riflette l'offerta che devi piazzare per pubblicare il tuo annuncio nella prima pagina dei risultati di ricerca sui dispositivi mobili.

Per aumentare le tue offerte e far scalare i tuoi annunci in prima pagina, vai alla pagina Opportunità. Se trovi il suggerimento Aumenta le offerte delle parole chiave per raggiungere la prima pagina, fai clic su Visualizza opportunità.

Fai clic su Applica. Per visualizzare altri dettagli, fai clic su Visualizza, oppure elimina l'opportunità facendo clic su Ignora.

Attenzione alla sovrapposizione delle regole

Immaginiamo di disporre di due regole automatiche: una riduce le offerte per parola chiave del 5% quando il tasso di click-through è inferiore al 2,5%, l'altra aumenta l'offerta per parola chiave quando il costo per conversione è inferiore a 10 €. Supponiamo adesso che una delle parole chiave registri un tasso di click-through pari al 2,4% e un costo per conversione di 4 €. La situazione rientra in entrambe le regole, ed entrambe prevedono modifiche che potrebbero non coincidere con l'azione desiderata per questo caso.

Prendere decisioni basate su una serie di dati utili

Quando utilizzi le regole automatiche di Bing Ads, devi assicurarti di avere raccolto informazioni sufficienti prima di prendere decisioni che influiranno sul rendimento. Supponiamo che un sabato cinque persone entrino nel tuo negozio e acquistino un tavolo con le relative sedie. Smetteresti per questo di vendere casalinghi o poltrone e divani? Probabilmente no e lo stesso principio si applica a questa situazione. Assicurati che le regole create offrano una quantità di informazioni sufficiente a prendere una decisione consapevole. È consigliabile utilizzare dati giornalieri per regole giornaliere, dati settimanali per regole settimanali e dati mensili per regole mensili.

Applicazione delle regole automatiche ai sottoinsiemi dell'account

Le aziende che vendono più prodotti e servizi dovrebbero valutare la possibilità di applicare regole automatiche in base al rendimento di ciascun prodotto o servizio previsto nell'account Bing Ads. Anziché applicare una regola automatica all'intero account, è consigliabile provare ad applicare regole simili, ma con criteri diversi, ai sottoinsiemi dell'account. In questo modo le regole vengono personalizzate per i diversi sottoinsiemi allo scopo di ottimizzare il rendimento di ognuno di essi.

Anteprime

Le anteprime consentono di valutare l'impatto delle regole automatiche prima di applicare le modifiche all'account Bing Ads interessato. In questo modo è possibile determinare se i criteri delle regole automatiche siano in grado di acquisire le parole chiave appropriate e se le regole create avranno l'impatto desiderato.

Risparmia tempo con pochi clic

La combinazione di regole automatiche con l'opzione Salva questo set di colonne nella scheda Opportunità consente di ottimizzare le campagne in tempi da record. La nuova Visualizzazione semplice della scheda Opportunità è progettata per consentirti di esaminare rapidamente gli impatti e applicare subito nuove opportunità. 

La nuova opzione Salva questo set di colonne ti permette di salvare le tue viste preferite nelle griglie Campagna. Ora puoi passare da una vista all'altra con un'azione minima.

Combinazione di regole automatiche con la scheda Opportunità

Modifica, sospensione o eliminazione di regole automatiche

Nella pagina Regole automatiche è possibile abilitare, sospendere, eliminare o modificare le regole automatiche. In questa pagina è inoltre disponibile una cronologia delle regole eseguite negli ultimi 90 giorni. Se la regola ha prodotto qualche cambiamento, sarà visibile un collegamento alla vista dettagliata in cui sono indicati tutti gli aggiornamenti effettuati dalla regola.

Per abilitare, sospendere o eliminare una regola esistente, fai clic su Regole automatiche nel riquadro a sinistra, in Operazioni in blocco. Seleziona la casella di controllo accanto alle regole da modificare. Fai clic su Cambia stato, quindi su Abilita, Sospendi o Elimina.

Per modificare una regola esistente, fai clic su Regole automatiche nel riquadro a sinistra, in Operazioni in blocco. Nella colonna Azione (sul lato destro della pagina), fai clic su Modifica regola.

Quando si modifica una regola, la regola originale viene eliminata e sostituita da una nuova regola. Questo consente di tracciare separatamente i cambiamenti prodotti dalla regola originale e da quella nuova.

Nota: se l'autore di una regola automatica elimina il proprio account, tale regola non sarà più applicata.

Riepilogo

Le offerte e le regole automatiche di Bing Ads offrono agli inserzionisti l'opportunità di ottimizzare l'efficienza utilizzando criteri specifici per apportare modifiche ai propri account Bing Ads. Tali modifiche sono applicate in molti modi diversi.

Le cose da ricordare durante la creazione di regole automatiche sono le seguenti:

  • Le offerte e le regole automatiche possono essere applicate a campagne, gruppi di annunci, annunci e parole chiave.
  • Le impostazioni delle offerte e delle regole automatiche vanno adeguate agli obiettivi pubblicitari e della campagna.
  • Quando si creano delle regole automatiche, è necessario aggiungerle una per volta.
  • Le regole vanno monitorate regolarmente e bisogna utilizzare i limiti massimo e minimo del CPC o le offerte stimate.
  • Per ottimizzare la campagna si possono utilizzare cinque diversi tipi di strategie.
  • La modifica di una regola creata da altri comporta la variazione della proprietà della regola.

Ti ringraziamo per avere letto questa guida formativa sulle offerte e regole automatiche di Bing Ads. Continua a studiare o sostieni l'esame per diventare un Professionista Accreditato di Bing Ads.

Alcune funzionalità descritte in questa guida formativa potrebbero non essere disponibili in tutti i mercati.